Capelli: maschera o balsamo? Ecco come sapere cosa utilizzare!

La vera differenza tra maschera per capelli e balsamo è molto articolata in quanto entrambi sono in grado di donare un aspetto morbido e setoso. Inoltre sono molteplici i benefici che apportano ai capelli ma, in alcuni casi, vanno ad agire sulla struttura del capello apportando notevoli miglioramenti.

Si tratta di due prodotti per i capelli che possono avere scopi differenti tra di loro e si distinguono per gli ingredienti e la consistenza del prodotto. Non tutti utilizzano questi prodotti dopo lo shampoo e questo può essere un errore. La maschera è fondamentale per nutrire i capelli mentre il balsamo non è sempre necessario. Analizziamo nel dettaglio le differenze tra i due prodotti.

Differenza tra balsamo e maschera per capelli

Prima di tutto bisogna dire che maschera e balsamo richiedono diverse regole di applicazione, entrambi i prodotti non si devono applicare sulle radici ma si devono solamente distribuire sulla lunghezza del capello, soprattutto sulle punte.

Dopo lo shampoo si sciacquano bene i capelli e si strizzano eliminando l’acqua in eccesso, fatto questo si procede con l’applicazione del prodotto scelto avendo cura di stenderlo bene su tutta la lunghezza e in particolar modo sulle punte dei capelli. Successivamente si passa con un pettine a denti larghi in modo da distribuire bene il prodotto e sciogliere eventuali nodi che si possono formare durante il lavaggio o l’asciugatura. Non forzate il pettine per districare i nodi! (tratto da una storia vera!)

Quando il balsamo?

Il balsamo per capelli è un prodotto piuttosto leggero come consistenza e non riesce a penetrare in profondità nel capello, molto utile per districare i capelli e donarli profumo. Non richiede particolari tempi di posa e si può risciacquare in fretta dopo l’applicazione per ottenere risultato. Viene sconsigliato a coloro che hanno i capelli sottili e lisci, questo perché potrebbero risultare appesantiti oppure potrebbe non esserci alcun risultato dal suo utilizzo.

Quando la maschera?

La maschera per capelli invece ha una funzione completa per la cura dei capelli, riesce a penetrare in profondità e quindi ad idratare, nutrire ed a dare corpo rendendoli più forti e sani in profondità

In commercio ci sono diversi tipi di maschere per capelli ma è importante sapere che non ogni prodotto ha alla base degli ingredienti naturali e a derivazione biologica. In base al tipo di prodotto che si sceglie, il tempo di posa può variare, si passa dalle maschere da lasciare agire 5 minuti fino ad arrivare a quelle da 30 minuti. L’effetto è quello di avere dei capelli in piena salute, forti, lucidi e morbidi. Uno dei principi attivi che se messo alla base di ogni maschera riesce ad evitare di appesantirli, ma permette a tutti i principi attivi di veicolare è il Gel di Aloe

COME SI UTILIZZA UNA MASCHERA?

La maschera capillare può essere applicata a capelli bagnati o asciutti, ma di quando metterla a capelli asciutti o bagnati è un'altro argomento, per adesso è importante capire come utilizzarla nel classico metodo a capelli bagnati. Questo prodotto si utilizza dopo aver lavato i capelli e dopo aver applicato per due volte lo shampoo e averlo risciacquato abbondantemente. I capelli umidi e tamponati dopo il risciacquo sono pronti per ricevere il trattamento di bellezza dato dalla maschera nutriente e idratante o corporizzante. L'effetto il più delle volte è istantaneo e dà un fantastico risultato fin da subito, ma se volete aumentare l’effetto del prodotto facilitandone l’assorbimento in profondità del capello gli Hair stylist di Idea consigliano di coprire i capelli con un asciugamano caldo in modo da rafforzare l’effetto, in questo modo il risultato oltre che istantaneo sarà più duraturo nel tempo. Gli ingredienti di origine biologica arrivano anche nel lungo periodo a trasformare per sempre i capelli nell'esigenza desiderata. 

Lascia un commento