CAPELLI E LE DOPPIE PUNTE : RIMEDI E COME PREVENIRLE!

Mancanza di idratazione, uso eccessivo di strumenti a caldo, poche cure. Ecco i rimedi per far fronte a punte doppie e ribelli, e come sfoggiare capelli sani e luminosi.

C'è chi ama i capelli lunghi e quindi cerca di rimandare l’appuntamento «taglio» dal proprio parrucchiere per favorirne la crescita, ma NON È AFFATTO COSÌ dopo un po’ le punte iniziano ad aprirsi, sfaldarsi ed a diventare doppie, se non di più e purtroppo siamo costretti ad andarci con la paura che possa tagliare i nostri capelli troppo! (Il parrucchiere non deve assolutamente TAGLIARE ma solo spuntare le punte ormai diventate doppie)

Un inconveniente che dipende da una mancanza di idratazione e nutrimento del capello, ma anche da un uso eccessivo di strumenti a caldo, o semplicemente per la natura del capello stesso, che nascendo molto fine o povero di corpo non riesce a crescere più di 10/15/20/30 cm. Alla spuntatina, in questi casi, non si può proprio rinunciare, ma cercare di prevenire la formazione delle doppie punte e avere un capello più sano e compatto si può. Abbiamo chiesto qualche consiglio a Denny Bonadduce fondatore e socio del gruppo LAB & STUDIO DI FIRENZE sulle CAUSE PRINCIPALI
«Le doppie punte si formano a causa della mancanza di idratazione e nutrimento sulle lunghezze, e quando il sebo che produciamo non arriva a nutrire completamente i capelli, le ragioni possono essere di natura meccanica o chimica, ma anche dovute alla natura stessa del capello.»

COME PREVENIRLE
«Usare frequentemente fonti di calore ad alta temperatura come phon, piastre, ferri, soprattutto se non sono di buona qualità, è fortemente sconsigliato. Così come sottoporsi a trattamenti chimici eseguiti da mani poco esperte, o con prodotti non a base naturale o di derivazione biologica. La sovrapposizione di sostanze chimiche, infatti, ne favorisce la formazione. Possiamo usare un termoprotettore sulle lunghezze prima di utilizzare gli strumenti a caldo e limitare stirature ecc. Ricordiamoci anche di non tenere il phon troppo vicino alla spazzola, e quindi ai capelli, durante l'asciugatura»

 

SPAZZOLE, PETTINI: QUALI TIPOLOGIE SCEGLIERE
«Consigliamo di utilizzare sempre pettini e spazzole professionali, per esempio pettini a denti larghi, e spazzole ammortizzate o in setola di cinghiale, si devono utilizzare con delicatezza, e se si formano nodi dobbiamo districarli con calma e delicatezza, iniziando dalle punte e poi salire sempre più in alto fino a quando non saranno completamente districati»

RIMEDI OLTRE IL TAGLIO?
«Eliminarle del tutto ritengo non sia possibile. Alcuni parrucchieri usano uno strumento che taglia solo la doppia punta ma questo è quello che dicono, a mio avviso uno strumento non può riconoscere dove è doppia la punta oppure dove c'è lunghezza, infatti spesso limitano la lunghezza. Io ritengo che la cosa migliore sia fare in modo da limitarne la formazione ed eventualmente eliminare/tagliare solo i millimetri della doppia punta senza togliere la lunghezza dei capelli.»

 

 

TRATTAMENTI CONSIGLIATI 
«Shampoo e maschere idratanti e trattamenti nutrienti. Per esempio, in salone utilizzo Eola di ideastoreitalia con basi naturali e attivi a derivazione biologica, il trattamento di rigenerazione in grado di riparare a fondo i capelli danneggiati e ripristinare la loro naturale bellezza, lucentezza e forza; è ideale per riparare la struttura capillare più interna oltre che migliorare l’aspetto e l’elasticità di capelli che appariranno visibilmente più sani e forti. È un ottimo trattamento per prevenirle se fatto con regolarità, direi 2 volte alla settimana per 10 sedute, e come mantenimento da ripetere ogni 3/4 settimane. Consiglio, inoltre, di spazzolare i capelli tutti i giorni con una puddle brush con denti ammortizzati da capelli asciutti prima di andare a dormire e la mattina appena suona la sveglia! (se non siamo in ritardo;-) )

 

Lascia un commento